Crea sito

Ritorniamo ai palloncini..

Palloncini

Abbiamo scritto la parola “ritorniamo” perché di palloncini abbiamo già parlato qualche tempo fa, ed in particolare di palloncini pieni d’acqua, i gavettoni! (potete leggere l’articolo cliccando su questo link).

Questa volta invece parliamo di palloncini pieni d’aria, che opportunamente modificati ed intrecciati possono dare vita a simpatiche forme e creazioni.

A prima vista le sculture con i palloncini sembrano davvero complicate, realizzabili solo da esperti animatori o clown, ma in realtà, almeno nelle forme più famose come fiore, cane, ape, farfalla o coccinella, basta solo un pò di impegno.

Per cominciare sono necessari i giusti palloncini, cioè quelli di forma allungata. Un trucco da applicare sempre prima di gonfiarli è quello di allungare il palloncino, per abituarlo alle torsioni seguenti. Una volta fatto poi ricordatevi di lasciare sempre qualche centimetro sgonfio all’estremità più lontana.

Il Cuore

cuore pallonciniPer cominciare ecco la più romantica delle sculture, perfetta per la festa degli innamorati: il cuore, e come vi avevamo promesso ecco i passaggi principali per provare a crearlo.

Dopo aver gonfiato bene, ma non troppo, un palloncino (ovviamente rosso), è necessario unire le due estremità con un nodo od un intreccio, fino a formare un cerchio. Dalla parte opposta rispetto al nodo dovrete piegare il palloncino portando l’estremità piegata verso il centro.

A questo punto vi basterà manipolare la piega a mano per renderla meno netta e ottenere così un bel cuore!

 

Poi con un pò di pratica in più sarete in grado di ottenere anche le due figure che si baciano come potete vedere nella foto.

Con procedure non troppo difficili è possibile anche ottenere splendidi e coloratissimi fiori, il cagnolino, o la forma più amata dai bambini, la spada.

Anche questa forma è davvero semplice, perché con sole tre torsioni otterrete facilmente morbide armi con le quali i vostri bambini potranno divertirsi e affrontarsi in tutta sicurezza simulando epiche battaglie.

Il Cigno

cigno pallonciniTornando a parlare di tenerezza ecco a voi un altro bellissimo esempio di scultura, il cigno!

Anche qui con poche e semplici torsioni realizzerete un capolavoro, basta solo prendere le misure giuste et voilà!

Come vedete mantenere una parte un pò sgonfia sarà perfetto per rappresentare il becco, e poi con un semplice pennarello ecco anche l’occhio!

 

 

Insomma, per iniziare vi basterà avere una semplice idea, per poi torcere e arrotolare.

Ottimi a tale scopo sono anche i tutorial su internet, cioè i video che spiegano passo dopo passo come realizzare vere e proprie opere d’arte con i palloncini.

Anche se sembrano delicati i palloncini sopportano abbastanza bene le torsioni. Abbiate cura di non gonfiarli troppo, così la tensione dell’aria si distribuirà bene per tutta la loro lunghezza, parte finale inclusa.

Capita la tecnica il gioco è fatto, e dopo i primi palloncini di prova non avrete di certo più problemi, e l’unico limite rimarrà la vostra inventiva!

 

– I nostri lavoretti –

-> Clicca qui <-